Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Trasferta amara in Sardegna per le ragazze amaranto che interrompono la striscia positiva di sei vittorie e perdono la seconda posizione in classifica. Lo scontro diretto va alla Torres che aggancia al primo posto il Bologna. L’Arezzo tornerà in campo domenica 23 maggio allo stadio “Città di Arezzo” per sfidare la Jesina.

Il commento del direttore generale Pier Francesco Battistini al termine della partita: “Abbiamo fatto un eccellente primo tempo. La Torres non aveva spazi e siamo andati meritatamente in vantaggio. Purtroppo la partita è stata condizionata da un arbitraggio non adeguato a questo tipo di gare. Tra gli episodi più significativi c’è stato l’intervento su Carolina Cosi che si fratturata la clavicola. Approfitto per farle un augurio di buona guarigione. Questo episodio ha svoltato sicuramente il match in maniera negativa”.

LA CRONACA

Arezzo in campo con il consueto 4-3-1-2. La prima occasione della partita è della Torres con Gomes che in spaccata raccoglie un traversone di Marenic, ma il pallone finisce fuori. Al 21′ però sono le amaranto a passare in vantaggio al primo tentativo con un sinistro di Ceccarelli che sorprende Ruotolo. Le squadre vanno al riposo sull’1-0 in favore dell’Arezzo con mister Pelliccione costretto al primo cambio per infortunio di Cosi. Nella ripresa al 50′ la Torres trova il pari su calcio di rigore con Bassano che batte Valgimigli. Pochi minuti e al 57′ le sarde completano la rimonta con Blasoni che dalla lunga distanza segna il 2-1, nulla da fare per la numero 1 amaranto. L’Arezzo non riesce più a farsi pericoloso dalle parti di Ruotolo e al 76′ subisce la terza rete con Gomes che batte in uscita Valgimigli. A pochi minuti dal fischio finale le padrone di casa hanno l’occasione per il quarto gol, ma Marenic dal dischetto sbaglia. L’Arezzo resta a 40 punti e scivola al terzo posto in classifica a meno 3 dalla coppia di testa formata da Bologna e Torres.


Sostieni ArezzoTV