Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

E' caos per le seconde dosi del vaccino anti covid per una fetta di cittadini che si trovano in una condizione particolare, ovvero coloro che hanno contratto il covid da oltre 6 mesi.

Secondo la normativa del Ministero della Salute sono appunto 6 i mesi, da quando si e' contratto la malattia, entro i quali effettuare una sola dose di vaccino per essere in regola e avere il tanto agognato Green pass.

Questo documento, datato 31/05/2021, della Asl Toscana Sud Est ha invece dato indicazioni diverse allungando a 9 i mesi entro i quali effettuare l'unica dose di vaccino.

Purtroppo chi e' incappato in questa casistica, come un nostro lettore, si e' trovato in un limbo. Non gli viene somministrata la seconda dose, ma al tempo stesso non c'e' il green pass nel fascicolo sanitario elettronico. I mesi entro i quali effettuare un unica dose dal virus sono 6, se si supera questo limite temporale le dosi devono essere due. Alcuni cittadini hanno chiamato ripetutamente i vari call centre, quello della Regione Toscana e della Asl, ma nulla. Uscire da questo limbo insomma sembra impossibile e chi ci si trova, non sono pochi, chiede risposte e soluzioni affinchè il suo diritto alla salute venga rispettato.


Sostieni ArezzoTV