Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

"Vento dal nord", i dipinti degli artisti nordici in esposizione alla Casa Museo Ivan Bruschi "Vento dal nord", i dipinti degli artisti nordici in esposizione alla Casa Museo Ivan Bruschi

È stata inaugurata oggi alla Casa Museo dell’Antiquariato Ivan Bruschi la mostra “Vento dal Nord. Dipinti e stampe di artisti nordici in Italia dal XV al XVIII secolo, da Giovanni Stradano a Paolo Fiammingo, Hans van Aachen, Cuyp”, a cura di Alessandra Baroni Vannucci e realizzata dalla Fondazione Ivan Bruschi, amministrata da UBI Banca. Il percorso espositivo, visitabile fino al prossimo 15 settembre, è allestito grazie ad una selezione di opere da alcune collezioni private e in particolare dalla raccolta di valore del noto antiquario fiorentino Enrico Frascione, Presidente dell'Associazione Antiquari d'Italia. Un’esposizione concepita come omaggio alla massiccia presenza di artisti stranieri in Italia dal Rinascimento al Barocco. All’evento di apertura della mostra, davanti ad un folto pubblico, sono intervenuti il Presidente della Fondazione Bruschi Renzo Parisotto, il Conservatore della Fondazione Carlo Sisi, il Presidente dell'Associazione Antiquari d'Italia Enrico Frascione e la curatrice Alessandra Baroni Vannucci. “Credo che questo evento confermi come nella Casa dell’illuminato antiquario   e collezionista aretino Ivan Bruschi soffia ancora quel “vento” creativo e di sperimentazione culturale che lo aveva contraddistinto e che unisce le energie e le competenze artistiche per dare vita a esposizioni di tale interesse e valore.” Così commenta Renzo Parisotto, Presidente della Fondazione Bruschi. “Sono lieto che la Fondazione Bruschi, amministrata da UBI Banca, anche in questa occasione contribuisca all’offerta culturale per i cittadini ed al tempo stesso alla promozione di Arezzo come luogo di attrazione per un turismo di qualità. Tutto ciò in coerenza con le proprie finalità istitutive". Carlo Sisi, Conservatore della Fondazione Bruschi, ha dichiarato: “Grazie alla collaborazione di collezionisti privati, della Fraternita dei Laici di Arezzo e con il generoso sostegno di Enrico Frascione, al quale va il sentito ringraziamento della Fondazione Bruschi, si è potuto allestire un percorso espositivo che per la sua qualità e varietà si configura per il pubblico come un’occasione unica ed originale di ammirare la qualità pittorica di soggetti inconsueti e ‘invenzioni’ ardite dai toni smaltati e brillanti.” “Lavorare a stretto contatto con personaggi del calibro di Carlo Sisi e della dott.ssa Alessandra Baroni è per me fonte d’interesse culturale ed umanistico” ha dichiarato Enrico Frascione, Presidente dell'Associazione Antiquari d'Italia. “Alcuni dei Maestri esposti in mostra hanno attraversato la nostra penisola mescolando la loro esperienza fiamminga con la nostra mediterranea atmosfera. Ne scaturisce un felice sodalizio di luci, colori ed ombre. Affacciamoci insieme e con la dovuta curiosità da questa finestra aperta sull’Arte e facciamo entrare questo affascinante Vento dal nord.”