Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Manuele Formelli entra nella squadra tecnica di Porta Sant’Andrea: l’annuncio ufficiale ieri sera, al termine della seduta del Consiglio direttivo, che ha approvato all’unanimità l’accordo formalizzato ieri, dopo che Formelli aveva rassegnato le proprie dimissioni dall’incarico di allenatore del quartiere di Porta del Foro.

Formelli sarà dei nostri per i prossimi anni – annuncia il rettore Maurizio Carboni – e andrà ad integrare la nostra squadra tecnica di cui Angiolo Checcacci resta un punto fermo. Dopo le Giostre abbiamo deciso di portare tra noi una ulteriore figura che, con la sua esperienza, potesse accrescere ancora il livello tecnico dei nostri giostratori, delle riserve e di tutto il settore tecnico, assieme al preparatore Angiolo Checcacci, cui la dirigenza tutta ha confermato la propria fiducia.”

“Angiolo - prosegue Carboni – è stato l’indiscusso protagonista di tante vittorie e si merita la nostra totale gratitudine, contiamo quindi su di lui, assieme a Manuele ed ai nostri giostratori, per aumentare in futuro i motivi della nostra riconoscenza.”

Il rettore fa poi con una precisazione: “Nei giorni scorsi, in un servizio televisivo, si è parlato di una fantomatica penale versata dal nostro Quartiere a Porta del Foro: nulla di più inesatto, con Porta del Foro non c’è stato nessun contatto o altro, anche perché, a quanto ci risulta, per recedere dal rapporto con la Chimera, è bastata una semplice lettera di dimissioni.”

Oggi si apre una nuova fase – conclude Carboni – che deve vedere il lavoro collegiale di tutta la squadra tecnica, assieme al capitano Fardelli, per portare nuovamente alla vittoria i nostri Colori. In questi ultimi anni il livello tecnico della Giostra è nuovamente cresciuto e Sant’Andrea ha raccolto la sfida, come sempre ha fatto nel proprio passato.”