Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Don Sergio Carapelli ha lasciato la guida della parrocchia di Sant’Agostino. Dopo ventitré anni di ministero nella Chiesa del Quartiere, don Sergio ha dato le dimissioni dalla guida della parrocchia per limiti di età. Don Sergio continuerà la sua missione sacerdotale presso l’altra parrocchia di cui è parroco da moltissimi anni, San Lorenzo in Pomaio. Al suo posto l’arcivescovo di Arezzo – Cortona - Sansepolcro mons. Riccardo Fontana ha nominato don Piotr Adam Sipak, sacerdote polacco che da anni esercita il suo ministero nella nostra Diocesi, prima nella Chiesa del Sacro Cuore in Piazza Giotto e poi a Rapolano terme nel senese. Don Sipak ha studiato nel seminario di Varsavia, è stato ordinato sacerdote del 1996 e si è poi laureato in scienze della comunicazione all’università salesiana di Roma.
Questa mattina, durante la S. Messa delle 12.15, c’è stata a Sant’Agostino la suggestiva cerimonia di ingresso del nuovo parroco con la presa di possesso della parrocchia cui ha preso parte una rappresentanza in costume del Quartiere, guidata dal vice rettore Andrea Lanzi e dal cancelliere Gianni Sarrini. Uno dei vessilliferi portava l’antico vessillo con l’immagine di Sant’Agostino, usato in Giostra dal 1956 al 1991. Nella sua omelia l’arcivescovo Fontana ha anche ringraziato il nostro Quartiere per la presenza alla cerimonia, “con i segni del nostro medioevo”. La comunità parrocchiale ha salutato sia don Sergio sia don Piotr anche a nome del nostro Quartiere quale “parte integrante della parrocchia”. Il nuovo parroco ha detto che conta molto sulla presenza dei nostri quartieristi e che presto verrà a visitare il nostro quartiere. Nell’occasione è stato salutato anche il vice parroco, don Francisco, che a breve si trasferirà nella parrocchia di San Marco alla Sella.
Al termine della cerimonia l’arcivescovo Fontana ha invitato i nostri dirigenti Lanzi e Sarrini a firmare assieme a lui, quali testimoni, l’atto di presa di possesso della parrocchia da parte di don Sipak.
Ringraziamo con affetto don Sergio per tutti questi anni di ministero parrocchiale, – afferma il rettore del Quartiere Maurizio Carboni – anni in cui con la parrocchia si è consolidato un legame antico che risale agli albori della Giostra moderna.” “Siamo ormai l’unico Quartiere che celebra i propri Te Deum dopo le vittorie nella propria Chiesa parrocchiale – prosegue Carboni – segno di un affetto verso la parrocchia che non si è mai interrotto e che don Sergio ha contribuito ad incrementare”. “A don Sergio il nostro abbraccio filiale – conclude – a don Piotr un caloroso benvenuto nella certezza che la sua missione continuerà nel solco dei suoi predecessori.

Sostieni ArezzoTV