Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Poche ore ancora e Arezzo vivrà la sua manifestazione per eccellenza quella che forse più di tutte risveglia la vera aretinità. Nei quartieri fervono i preparativi per le cene propiziatorie di questa sera e intanto facciamo un passo indietro analizzando quanto accaduto ad un'avvincente Prova Generale. E' andata a S.Andrea la Prova Generale della Giostra del Saracino dedicata quest'anno a Giuliano Magi, magistrato della Giostra degli anni '90. La notte delle riserve ha regalato al pubblico presente una sequela di emozioni e di novità. Intanto la famosa "lizza allargata" e le nuove, poco apprezzate almeno esteticamente, barriere all'altezza del Buratto in tribuna A. Non sono le uniche novità. In piazza accanto a Chiericoni senior e junior, quest'ultimo ormai divenuto la voce del Saracino dopo l'addio del padre, anche l'Araldo donna che per il futuro potrebbe rappresentare una vera e propria rivoluzione, non troppo per ora digerita. Altra novità stavolta in casa nostra ad affiancare Fabio Frabetti e Massimo Benigni nel commento della prova generale Gabriele Veneri, un veterano della piazza che ringraziamo pubblicamente e che ritroveremo anche sabato 20 giugno per il commento in diretta da Piazza Grande per la 129° Giostra del Saracino. Ultima curiosità ad assistere alla prova generale anche Matteo Bracciali che saluta il neo sindaco Alessandro Ghinelli ed i due si danno appuntamento al giorno della Giostra così come promesso davanti alle telecamere di "Ring" su Arezzo TV. Chiunque avesse vinto avrebbe invitato l'altro in tribuna Vip. Promessa mantenuta. La disfida al Re delle Indie da parte delle riserve dei 4 quartieri si apre con un 5 spettacolare di Porta Santo Spirito portato a casa da da Andrea Bennati. Sant'Andrea con Rossi e S.Lorentino con Innocenti infilano un 4. Chiude la prima serie di carriere Porta Crucifera con Vanneschi. Anche per lui un bel 4, ma rischia di perdere la lancia. Nelle seconde carriere Santo Spirito conferma come il 5 sia ormai nella lancia dei suoi giostratori, anche quelli di riserva. Tanganelli centra l'obiettivo, ma purtroppo non riesce a tenere la lancia in mano e con essa finiscono a terra le speranze della Colombina di vincere la provaccia. Sant'Andrea con Piantini conferma un altro bel 4. Porta del Foro con Parsi pare abbia fatto altrettanto, ma l'araldo annuncia 2 per carriera lenta. Porta Crucifera con Bonardi punta al 5 ma trova il 2. Giochi fatti la targa va a S.Andrea a consegnarla è il sindaco nelle mani del rettore bianco-verde. Sabato 20 giugno dunque si avvicina e ad Arezzo sarà Giostra la numero 129 dedicata alla liberazione di Auschwitz. Arezzo Tv sarà in diretta da Piazza Grande a partire dalle 21:00 con il commento di Fabio Frabetti, Massimo Benigni e Gabriele Veneri. Buona visione.