Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Sabato 12 marzo, dalle ore 15.30 alle 18.30, l'Associazione Signa Arretii apre la propria sede, in via Bicchieraia 30, a tutti coloro che vogliono conoscere da vicino la realtà della Rappresentativa Comunale di Arezzo ed entrare a farne parte. L'Associazione in questi anni si è sempre più distinta per le iniziative di ambito culturale, con l'intento di porre in rilievo la tradizione storica della nostra città, perseguendo l'obiettivo di rendere consapevoli i propri aderenti dell'importanza del ruolo che rivestono. L'Associazione si compone di figure quali Valletti, Fanti del Comune e Vessilliferi ed ha il privilegio di custodire e portare in Piazza Grande il Trofeo della Giostra del Saracino, la Lancia d'Oro, oltre al Gonfalone della Città Arezzo, sotto il comando del Sergente dei Fanti del Comune, che è una Autorità della Giostra. Tra le iniziative che caratterizzano il sodalizio, assume rilievo la commemorazione dei caduti della Battaglia di Campaldino, nel cui anniversario, che ricade l’11 giugno, l'Associazione si reca a Firenze a deporre una Corona d'alloro al Cantone di Arezzo, luogo dove furono sepolti i prigionieri aretini morti nelle segrete fiorentine e nel pomeriggio è presente in Cattedrale presso la tomba del Vescovo Ubertini con una rappresentanza dei Fanti Comunali. L'adesione all'Associazione Signa Arretii rappresenta, quindi, una occasione per chi è interessato a conoscere la storia della città ed esserne partecipe.