Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Áˆ stata presentata nell'aula del Consiglio Comunale, la lancia d'oro dell'edizione di giugno della Giostra del Saracino. Il bozzetto è stato realizzato da Marcellina Ponzo che aveva già disegnato quello dedicato a Francesco Petrarca nel 2004. La lancia, come di consueto, è stata realizzata da Francesco Conti. Insieme a Luca Berti, consulente storico della rievocazione, hanno evidenziato la difficoltà di conciliare la memoria di un evento tragico come quello consumato ad Auschwitz con una manifestazione di gioia e di festa quale la Giostra. La chiave interpretativa è stata quindi quella di non evidenziare simboli di morte, preferendo l'abbraccio di due sopravvissuti al momento delle liberazione di campo. Una dedica "“ come hanno sottolineato il pro Sindaco e l'assessore alla Giostra "“ che nasce non solo dal settantesimo anniversario ma anche dal fatto che il comune polacco di Oswiecim è gemellato con Arezzo e che una sua delegazione sarà presente in città da venerdì prossimo per assistere al Saracino. Stamani, negli ambienti di Benvenuti ad Arezzo in piazza della Libertà, è stata anche inaugurata la mostra con i bozzetti.

Sostieni ArezzoTV