Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

La terza pedina nel roster dell’Amen Scuola Basket Arezzo versione 2020/2021 sarà l’ex Valdisieve Daniele Rossi. Guardia originaria di Figline Valdarno, nelle ultime stagioni si è imposto per le sue doti nel campionato di Serie C Gold. Nello scorso campionato è stato impiegato per oltre 28 minuti a partita, ricambiando la fiducia di coach Pescioli a Valdisieve sfiorando i 15 punti realizzati, con percentuali del 40% al tiro da 3 punti e dell’85% ai tiri liberi. Da rimarcare anche gli oltre 4 rimbalzi e 2 assist che il nuovo giocatore amaranto ha ottenuto nella stagione 2019/2020 dove è risultato il 13 realizzatore del campionato alla pari dell’ex SBA Rodriguez.

Queste le prime parole in amaranto di Rossi: “Non è stata una scelta facile perché provengo da 7 anni passati nella stessa società nella quale mi sono sempre sentito a casa. La proposta di Arezzo mi è sembrata ottima, perché dopo aver parlato con Allenatore e Presidente ho capito le ambizioni di voler far bene in un campionato impegnativo come la C Gold. La mia voglia di rimettermi in gioco e la volontà di fare una nuova esperienza hanno fatto il resto e mi hanno portato a fare questa scelta.”

Coach Milli sull’innesto di Daniele Rossi: “Sono molto contento che Daniele Rossi faccia parte della nostra squadra per la prossima stagione. E’ un giocatore che abbiamo cercato e voluto ed è una delle migliori guardie del campionato della C Gold Toscana avendo già numeri importanti da diversi campionati. Sarà un valore aggiunto per la squadra, è un giocatore che sa far bene tante cose, molto bravo nel palleggio arresto e tiro, nel tiro da 3 punti e nell’attaccare anche il ferro. Un giocatore completo ci darà una mano anche difensivamente grazie alla sua rapidità e velocità. Oltre ad essere tecnicamente un giocatore super per noi è anche un esempio di grande professionalità ed è un ragazzo umile. Il nostro obiettivo primario infatti è quello di inserire giocatori che non siano solo bravi tecnicamente ma abbiano anche dei valori importanti e che possano essere un riferimento per tutti i ragazzi del nostro settore giovanile. Daniele infatti ha una grande etica del lavoro rappresentando un esempio per tanti ragazzi che si vogliono avvicinare al gioco del basket”.


Sostieni ArezzoTV