Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Un Arezzo eroico esce indenne dallo Stadio Franchi di Siena. Finisce 0-0 e la squadra di Dal Canto conferma l'idea di una squadra solida, di grande sacrificio a cui è difficilissimo segnare. Dal Canto schiera a sorpresa una formazione senza Persano e Brunori (entrambi in panchina) con Belloni schierato in avanti. Gli amaranto giocano più di un tempo in 10 con Basit espulso al 39' del primo tempo per doppio giallo. Il Siena come inevitabile fa la partita ma l'Arezzo non concede quasi nulla fino a quando sembra arrivare l'episodio che sa di beffa e di condanna: Sala, già ammonito, trattiene per la maglietta Cianci e scatta il rigore ed il secondo giallo. Arezzo in nove e con un rigore contro. Pelagotti però si supera respingendo il tiro non angolato dello stesso Cianci. Il Siena continua il forcing ma l'Arezzo resiste in nove contro undici portando a casa un punto prezioso e che ha ricordato quello trovato a Livorno due stagioni fa in condizioni simili.