Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Giornata contro l'omotransfobia. Arcigay: "Al nostro sportello tanti genitori. Sulle aggressioni ancora tanto sommerso" Giornata contro l'omotransfobia. Arcigay: "Al nostro sportello tanti genitori. Sulle aggressioni ancora tanto sommerso" Giornata contro l'omotransfobia. Arcigay:

La giornata internazionale contro l'omotransfobia ci consegna una fotografia di un Italia che ancora ne fare di passi avanti in tema di tolleranza e civiltà.
Secondo i dati della F.R.A., l'agenzia dell'Unione europea per i diritti fondamentali, in Italia ancora il 62% di coloro che hanno un orientamento sessuale diverso dall'eterosessualità, non mostra gesti di affetto in pubblico. Il 23% subisce discriminazioni nel luogo di lavoro, il 30% ha paura di subire aggressioni e soprattutto l'86% non denuncia.
Arcigay, negli ultimi dodici mesi, ha censito 126 episodi di odio omotransfobico riportati dai mass media. La punta dell'iceberg di violenze fisiche, ma anche psicologiche.
Un dato che deve farci riflettere è il fatto che 37 dei 126 episodi censiti riguardino ragazzi e ragazze under 20. Ad Arezzo lo sportello aperto da Arcigay rileva la richiesta di supporto proprio da parte di tanti genitori.


980x280 ArezzoTV Spazio