Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Viaggiavano in A1 a bordo di un'utilitaria con un chilo di cocaina nascosta tra i bagagli Viaggiavano in A1 a bordo di un'utilitaria con un chilo di cocaina nascosta tra i bagagli Viaggiavano in A1 a bordo di un'utilitaria con un chilo di cocaina nascosta tra i bagagli

Ancora un sequestro di droga da parte della Polstrada di Battifolle, dopo quello da oltre 21 chili di alcuni giorni fa. È successo attorno alle 13 della scorsa domenica, quando una pattuglia della Polizia, nel corso di uno dei consueti controlli in autostrada, ha fermato una Fiat 600 con tre persone a bordo.  Da un primo controllo sui documenti è emerso che i tre, cittadini peruviani con precedenti per spaccio di droga, non erano in regola con le norme sul soggiorno in Italia, dove non hanno fissa dimora. Ma c’era qualcos’altro, tanto che i poliziotti hanno effettuato una perquisizione sulla vecchia utilitaria, con il risultato che, occultato tra i bagagli, hanno scoperto un panetto di cellophane contenente oltre un chilo di cocaina, insieme a tutto l’occorrente necessario per il confezionamento delle singole dosi da spacciare sul mercato. Singolare, poi, il packaging del panetto di cocaina: forse sviare semplici controlli visivi, la droga riportava il logo “Ferrari”, quasi da farla sembrare un gagdet della famosa casa automobilistica. I tre arrestati sono stati portato nel carcere di Sollicciano, mentre auto e droga sono state sequestrate.