Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

La Stazione Carabinieri Forestale di Monte San Savino ha individuato e denunciato il responsabile  dell’abbandono di rifiuti speciali  avvenuto  poco prima di Natale, si tratta di materiale isolante utilizzato da una ditta edile nel comune di Foiano della Chiana nei pressi della superstrada Perugia-Bettolle.  Altri due casi simili erano stati segnalati nel mese di febbraio nel comune di Foiano della Chiana e in quello di Lucignano.

I militari operanti sono riusciti a risalire al cantiere dal quale provenivano i rifiuti illecitamente smaltiti attraverso l’esame del materiale abbandonato e hanno accertato che il titolare era già stato denunciato per gli stessi fatti. Il titolare della ditta rischia una condanna fino ad un anno di arresto o fino a 26.000 euro di ammenda, e dovrà ora provvedere alla rimozione ed al corretto smaltimento dei rifiuti presenti nel comune di Lucignano, oltre a risarcire le spese di smaltimento già sostenute dal Comune di Foiano della Chiana per il ripristino dello stato dei luoghi, che ammontano a circa 2.600 euro. 


980x280 ArezzoTV Spazio