Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

I Carabinieri di Sansepolcro hanno fermato un furgone da cantiere sul quale viaggiavano due persone, un quarantenne ed un venticinquenne, che lontane dalle proprie abitazioni non fornivano una valida giustificazione rispetto alla loro presenza in zona.
 
Da una prima perquisizione, nel furgone sul quale si trovavano, sono state rinvenute attrezzature idonee al furto con scasso: girativi di ogni genere e dimensione (alcuni dei quali già incurvati dopo essere stati utilizzati), chiavi a pappagallo, forbici da elettricista, chiavi a brugola, un mazzuolo in gomma da mezzo chilo.
 
I Carabinieri hanno trattenuto tutti gli attrezzi trovati che adesso sono a disposizione della magistratura aretina. I due soggetti, entrambi italiani e con precedenti per possesso ingiustificati di strumenti da scasso, sono stati denunciati e proposti all’autorità amministrativa per l’emissione del foglio di via obbligatorio, grazie al quale non potranno fare ritorno in zona.

980x280 ArezzoTV Spazio