Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

8 Marzo Giornata Nazionale della Donna, le origini della celebrazione 8 Marzo Giornata Nazionale della Donna, le origini della celebrazione 8 Marzo Giornata Nazionale della Donna, le origini della celebrazione

L'8 marzo è diventata la data per celebrare i diritti del mondo femminile. Tra le origini di questa ricorrenza ci sono però alcuni errori di intepretazione, il più diffuso è quello di legare questa tradizione all'incendio avvenuto nel 1911, nel quale sono morte 146 persone tra cui 123 donne e 23 uomini. In realtà questa ricorrenza affonda le sue radici nel 1908, quando 15.000 donne marciarono per New York chiedendo orari di lavoro più brevi, una paga migliore e il diritto di voto. 

Un anno dopo, il Partito Socialista d’America dichiarò la prima Giornata Nazionale della Donna. Clara Zetkin, attivista comunista e sostenitrice dei diritti delle donne, suggerì la creazione di una giornata internazionale. Nel 1910 presentò la sua idea a una Conferenza internazionale delle donne lavoratrici a Copenaghen e le 100 donne presenti, provenienti da 17 paesi, accettarono all’unanimità. La giornata della donna fu ufficializzata quando nel 1975 le Nazioni Unite iniziarono a celebrarla.

In moltissimi paesi è tradizione regalare fiori alle donne l’8 marzo, ma la relazione tra i fiori di mimosa e la Festa della donna c’è solo in Italia. Teresa Mattei, una ex partigiana, avrebbe continuato a battersi per i diritti delle donne, insieme a Rita Montagna e Teresa Noce e propose di adottare un fiore molto più economico, che fiorisse alla fine dell’inverno e che fosse facile da trovare nei campi: da qui nacque l’idea della mimosa. Nel 2022 questa festa è stata dedicata alle donne ucraine che sono costrette a fuggire dalla guerra lasciando indietro la propria vita.


980x280 ArezzoTV Spazio