Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Questa mattina i Carabinieri della Stazione di Badia al Pino, a seguito di una celere attività di indagine sviluppata d’iniziativa, hanno denunciato in stato di libertà due persone, un uomo e una donna, ambedue di origini straniere residenti fuori provincia. I due soggetti sono gravemente indiziati per aver tentato una rapina nel centro di Arezzo ai danni di un uomo italiano di 82 anni.
 La vittima anziana aveva notato un annuncio pubblico di vendita di un’autovettura di grossa cilindrata ed interessato all’affare, aveva chiamato il numero telefonico del proponente, accordandosi con il venditore per il prezzo, concordando inoltre con lui un incontro per il perfezionamento della transazione, stabilendo un primo appuntamento di persona nel centro di questo capoluogo.
 
Il giorno successivo, l’anziano ha incontrato due persone, un uomo e una donna, con cui è andato a far visionare l’automobile da un meccanico di sua fiducia, prima però di formalizzare il passaggio presso un’agenzia di pratiche auto. I due venditori, una volta presa una strada isolata di Arezzo, hanno bloccato ed aggredito l’anziano, tentando di asportargli con la forza il denaro, una prima rata che aveva portato per l’acquisto dell’autovettura. Solamente grazie alla veemente reazione dell’anziano ed alle urla dello stesso, che richiamavano l’attenzione dei passanti, i due malfattori impauriti, decidevano di scappare a bordo della propria automobile senza terminare l’azione delittuosa.
 
Le successive indagini dei militari operanti hanno consentito di ricostruire con precisione la vicenda e di identificare con certezza i due soggetti, un uomo e una donna pluripregiudicati per reati specifici, che sono stati dunque segnalati a piede libero per tentata rapina in concorso. L’aggredito a parte lo spavento, non è rimasto ferito

980x280 ArezzoTV Spazio