Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Povertà, il cardinale Grech: “trovare la forza di ascoltare gli emarginati” Povertà, il cardinale Grech: “trovare la forza di ascoltare gli emarginati” Povertà, il cardinale Grech: “trovare la forza di ascoltare gli emarginati”

“Non capisco perché troviamo tanta difficoltà per ascoltare la chiesa che non viene in chiesa, i poveri, gli emarginati.”

Lo ha detto il cardinale oggi ad Arezzo il cardinale Mario Grech, Segretario generale del Sinodo dei Vescovi, nella città etrusca per le celebrazioni della Madonna del Conforto a cui ha preso parte anche il presidente delle Cei, il cardinale Gualtiero Bassetti che questa chiesa l'ha guidata per dieci anni e ogni volta non manca alla celebrazione della sua icona sacra più adorata. 

La Messa solenne delle 10:30 è stata presieduta dal cardinale Grech che poi si è trattenuto, al termine delle celebrazioni, con i giornalisti nella sala stampa del palazzo vescovile di Arezzo. 

Sul tema delle nuove povertà ed emergenze che due anni di pandemia hanno certamente acuito, il cardinale ha proprio esortato la chiesa ad ascoltare di più questi bisogni. 

“La chiesa che non viene in chiesa sono gli emarginati, i poveri – ha detto il cardinale – coloro che stanno nelle periferie. Se noi vogliamo fare qualcosa di davvero utile e buono,  non possiamo lasciare fuori i nostri fratelli e le nostre sorelle che sono in queste categorie. Nel documento che abbiamo proposto a tutta la chiesa, abbiamo specificato proprio questo esortando i pastori ad ascoltare i fedeli che non si trovano nell'aula liturgica.”


980x280 ArezzoTV Spazio