Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Domani Arezzo rende omaggio alla Madonna del Conforto. L’immagine sacra che ricorda il miracolo che salvò gli aretini dal terremoto. Rispetto allo scorso anno quando comunque la festa venne celebrata con tante norme di sicurezza per la pandemia, quest’anno ci sarà un alleggerimento delle misure.
 
Intanto dopo due anni tornano gli ambulanti. Sei i banchi previsti, con la garanzia di tutte le misure di sicurezza necessarie ad evitare assembramenti. “Prima fra tutti l’uso della mascherina - sottolinea il prefetto di Arezzo Maddalena De Luca - che sarà obbligatoria già nei dintorni del duomo”.
 
Con la caduta dell’obbligo di indossarla all’area aperta, resta comunque “la obbligatorietà di tenerla quando ci sono situazioni di assembramento. E la festa religiosa è una di queste. Quindi già la mascherina in zona duomo. Ovviamente dovrà essere indossata anche dentro la chiesa”.
 
“Gli ingressi – afferma ancora il Prefetto - saranno tutti controllati. Ci saranno entrate e uscite obbligatorie. La celebrazione di martedì delle 10.30, la messa solenne, avrà un ingresso per 300 fedeli anziché per 500. Una festa nel rispetto di tutte le regole anti Covid”.
 
Il 15 febbraio la messa pontificale delle ore 10.30 in duomo, sarà presieduta dal cardinale Mario Grech segretario generale del sinodo dei vescovi, mentre alle 18 sarà l’Arcivescovo Riccardo Fontana a celebrarla. E sarà anche l’occasione per dare l’annuncio del trasferimento di alcuni parroci, argomento questo che ha fatto molto discutere, come nel caso di Don Daniele Leoni che alla fine, nonostante le proteste dei fedeli, è andato da Pozzo della Chiana ad Ortignano Raggiolo.

980x280 ArezzoTV Spazio