Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Secondo giorno di chiusura per il palazzetto del nuoto di Arezzo. Dopo il primo giorno, quello successivo all'ordinanza di chiusura di Ghinelli, in cui alcune ore l'impianto comunale era comunque rimasto aperto, adesso invece gli utenti sono stati avvisati.
La storia, infinita potremmo dire, va avanti da settembre. Da quando il gestore, Valter Magara amministratore unico del Centro Sport Chimera, aveva dichiarato di non voler chiedere il certificato verde all'ingresso dell'impianto.


Dopo 6 multe e mesi di inutili trattative, si è arrivati all'ordinanza di chiusura e nel giorno successivo alla sua prima violazione, visto che l'impianto è rimasto aperto.
Per il momento il gestore non avrebbe manifestato l'intenzione di riaprire la piscina chiedendo il green pass. Adesso tutto tace e l'impianto è chiuso.
L'intento dell'amministrazione comunale sarebbe quello di trovare un soggetto, delegato dal Centro Sport Chimera, che possa chiedere il green pass e tutto sarebbe finito.


980x280 ArezzoTV Spazio