Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

"Nemmeno un euro per l'Hospice di Arezzo. E un silenzio indecente della politica". Queste le parole di Pierdomenico Maurizi con le quali continua a combattere la sua battaglia a favore dell'Hospice di Arezzo, portata avanti in passato anche con una petizione online indirizzata al presidente della Regione Toscana.
Un duro attacco dell'ex responsabile delle cure palliative del San Donato: "Nel programma triennale della Asl non c'è nessun progetto. Agli aretini dico di mettersi l'anima in pace oppure di arrabbiarsi di brutto"
Perentoria la risposta dell'azienda sanitaria arrivata a poche ore di distanza.
Come è noto, l’area per la nuova palazzina per l’hospice e per i servizi collegati è stata individuata nella zona del Pionta vicino al Centro Oncologico al fine di garantire sinergie e collegamenti molto più facili anche con l'ospedale.
Il progetto preliminare che è già stato predisposto dal dipartimento tecnico della ASLTSE prevede la realizzazione di un edificio a due piani e la richiesta di finanziamento per 4 milioni di euro inoltrata alla Regione Toscana.
Ad oggi la ASLTSE è in attesa dell’atto formale di assegnazione delle risorse.
Il mancato inserimento del progetto Hospice nel piano triennale delle opere è da attribuire proprio alla circostanza che l’autorizzazione del finanziamento da parte della Regione Toscana è in corso e non completato.


980x280 ArezzoTV Spazio