Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Dopo il grande successo di tutti gli eventi del 2021, anche nel 2022 sarà l'aula magna del Museo di Storia Naturale Accademia dei Fisiocritici di Siena ad ospitare gli incontri.
Tema centrale del primo appuntamento di questo nuovo anno sarà l'impiego del Distillato di Legno BioDea sui suoli e sulle colture ortive e si terrà il prossimo 21 gennaio.
Il convegno si aprirà con i saluti istituzionali dell'Accademia dei Fisiocritici, di Francesco Frati Magnifico Rettore dell' Università degli Studi di Siena.
Porterà poi il suo saluto il Sen. Mino Taricco Vice Presidente alla Commissione Agricoltura al Senato.
A seguire Mario Braga Presidente CNPAPAL e Francesco Barbagli CEO di BioEsperia.
I temi che saranno sviscerati guardano al futuro dell'agricoltura sostenibile. In questo senso l'impiego del Distillato di Legno Biodea e tutte le sue peculiarità, come ad esempio l'importanza per il suolo del rilascio di azoto, fosforo e potassio.
L'azoto aiuta la pianta a crescere ed essere vigorosa. Importante elemento per la produzione di clorofilla, per una crescita più veloce. Il fosforo dona forza alla pianta, aiuta lo sviluppo radicale e la produzione dei semi. In mancanza di fosforo le piante sono fragili, piccole e lo stelo rimane molto sottile. Il potassio è fondamentale per aiutare l’assorbimento dell’acqua e aiuta anche la formazione della parte rigida e legnosa delle piante, di bulbi e tuberi dell’orto.
Altro tema che sarà sviscerato: l’azione del Distillato di Legno BioDea e il risparmio sulle concimazioni.
E' ormai noto che il costante aumento del prezzo dei combustibili fossili, va a pesare ogni anno sempre di più sulle tasche degli agricoltori. Molte materie prime utilizzate per la concimazione e per la difesa delle piante sono di derivazione chimica e perciò il loro prezzo dipende dalle variazioni dei costi di gas metano ed energia elettrica.
Ecco spiegato perché ultimamente questi concimi hanno subito un aumento dei prezzi considerevole (anche del +200%), gravando sulle tasche e sulla vita degli agricoltori.
I prodotti naturali a marchio BioDea, invece, essendo interamente sostenibili e utilizzando energia di origine rinnovabile, non dipendono dalla variazione di prezzo dei combustibili fossili.
Questo significa che il costo dei prodotti a marchio BioDea è costante, indipendentemente dall’andamento del mercato energetico.
In seguito a una ricerca dell’Università di Pisa, è stato constatato che il Distillato di Legno BioDea dato nel suolo rende disponibile per la pianta fosforo e potassio (solitamente già presenti in abbondanza nei terreni) anche del 20%. Questa importante azione permette, quindi, un notevole risparmio sui costosi interventi di concimazione.
Un’altra peculiarità del Distillato di Legno BioDea, provata da un’altra ricerca scientifica pubblicata su Soil Research, è quella di favorire i microrganismi utili.
Aumenta la fertilità dei suoli, promuove la crescita delle piante migliorando l’assorbimento dei nutrienti e potenzia i sistemi di difesa della pianta attraverso la secrezione dei metaboliti.
Coltivando con il Distillato di Legno BioDea si ristabilisce, quindi, un equilibrio fondamentale sia nel suolo che nella pianta, andando a diminuire gli interventi di concimazione ed irrigazione nel pieno rispetto dell’ambiente e soddisfacendo i principi della sostenibilità economica e sociale.
Gli ospiti che porteranno il loro contributo saranno il Prof. Stefano Loppi ed il suo team di ricercatori dell'Università degli Studi di Siena che interverranno sui benefici del distillato di legno BioDea sulla difesa delle piante come aumento di amidi, zuccheri e pectine sull’insalata, i ceci e il basilico.

Un altro importante intervento sarà quello del Prof. Roberto Cardelli ed il suo team di ricercatori
tra cui il Dott. Michelangelo Becagli Università di Pisa che parlerà di uno studio di ricerca riguardo l’azione del Distillato di Legno BioDea su fosforo e potassio.

Il wrokshop si svolgerà sia in presenza, con il pieno rispetto delle norme anti covid, che a distanza.
Di seguito il lunk per la diretta su Zoom: https://bit.ly/BioDea21Gennaio
Per i Dottori Agronomi e Forestali, ai sensi del regolamento CONAF n.3/2013, si prevede il riconoscimento dei relativi CFP.
Il Workshop si terrà dalle 10:15 alle 13:00. Al termine, per i presenti, seguirà un lunch break offerto da BioDea nel rispetto delle normative.