Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Virus respiratorio sinciziale, le parole di Martini primario di Pediatria di Arezzo Virus respiratorio sinciziale, le parole di Martini primario di Pediatria di Arezzo Virus respiratorio sinciziale, le parole di Martini primario di Pediatria di Arezzo

Il Virus Respiratorio Sinciziale, o VRS, è un virus respiratorio molto comune, che è in grado di provocare infezioni a carico dei polmoni e delle vie aeree, particolarmente attivo nei bambini molto piccoli, sotto l'anno di età. I sintomi più comuni sono raffreddore e tosse, ma si possono verificare anche forme più aggressive che sfociano in una bronchiolite, con infiammazione e congestione a carico della parte finale dei bronchi, i cosiddetti bronchioli terminali. Nella maggior parte dei casi la malattia si risolve spontaneamente nel giro di pochi giorni grazie a qualche attenzione in più da parte di mamma e papà, nelle situazioni più gravi invece, è necessario un ricovero ospedaliero. Le parole di Marco Martini primario di Pediatria di Arezzo


980x280 ArezzoTV Spazio