Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Francesco Macrì è decaduto dalla carica di presidente di Estra per via di una delibera di Anac, Autorità nazionale anti corruzione, la 744  del 10 novembre. La notizia arriva solo oggi. La delibera parla di "inconferibilità" dell'incarico. La vicenda si inserisce nell'inchiesta Coingas, dove viene contestata dalla procura la nomina di Francesco Macrì come presidente della partecipata. La nomina di Macrì è arrivata prima dei due anni che secondo la legge devono intercorrere per una nomina di tale genere per chi ha ricoperto un incarico come quello di consigliere comunale. Incarico ricoperto da Macrì fino al 2016. 
 

Da parte di Estra ci potrebbe essere la possibilità di un ricorso al Tar. 


Sostieni ArezzoTV

980x280 ArezzoTV Spazio