Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Si riunisce Giovedì prossimo il Comitato cittadino spontaneo SR71 più sicura Si riunisce Giovedì prossimo il Comitato cittadino spontaneo SR71 più sicura Si riunisce Giovedì prossimo il Comitato cittadino spontaneo SR71 più sicura

Si riunisce per la terza volta, il Comitato cittadino spontaneo SR71 più sicura. Associazione nata da poco più di un mese con l'intento di mettere in evidenza e risolvere lo stato di scarsa sicurezza della lunga arteria viaria che unisce Montefiascone a Ravenna, ed in particolar modo il tratto che attraversa la Valdichiana aretina, almeno per adesso. Il presidente Giancarlo Faralli lancia l'invito alla popolazione a partecipare all'incontro del comitato spontaneo sperando in un buon coinvolgimento dei cittadini della zona. I problemi sono molteplici, ma come sottolinea anche il Sindaco di Castiglion Fiorentino, la possibile realizzazione di una variante che unisca il capoluogo aretino con Camucia evitando i centri abitati, non è mai stata presa seriamente in considerazione negli anni passati dalle istituzioni preposte, soprattutto a causa degli altissimi costi per poterla realizzare. Così SR71 sicura proporrà soluzioni per la messa in sicurezza della vecchia strada che purtroppo per anni ha mietuto tante vittime in troppi incidenti stradali. Tra gli obiettivi del comitato c'è anche quello di collaborare in futuro con l'Associazione nazionale vittime della strada, che non ha sede locale ad arezzo. Con questa realtà Faralli ha già cominciato ad allacciare i primi rapporti. I principali argomenti degli incontri vertono sulla mancanza di Aree di sosta per i mezzi pubblici preposti alla raccolta rifiuti e quelle del trasporto di persone alle fermate dei bus. Altro tema sensibile è quello dei marciapiedi e dell'illuminazione pubblica nei tratti urbani attraversati, ed in prossimità di uffici e supermercati. Secondo la Regione si tratterebbe di un impegno economico facilmente sostenibile – sottolinea Faralli – Trattandosi di impegni poco onerosi. L'appuntamento è fissato per Giovedi 18 novembre a Policiano presso la polisportiva e si replicherà ancora nella frazione di olmo al Circolo Mcl il 2 dicembre prossimo.


Sostieni ArezzoTV

980x280 ArezzoTV Spazio