Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Nella "misura delle cose" la storia artistica di Marcello Bianchi Nella "misura delle cose" la storia artistica di Marcello Bianchi Nella

“La misura delle cose” è il titolo della mostra personale dell’artista aretino Marcello Bianchi. Promossa dalla moglie ed erede Tonina Tanda Bianchi e generosamente ospitata da Danielle Villicana & Maurizio D’Annibale, la mostra presenta al pubblico l’insieme dei lavori pittorici, grafici, fotografici e digitali compiuti dall’artista.

Questa collezione di lavori è dunque la testimonianza del suo modo di intendere la serialità ma anche della coerenza con la quale rappresentare sempre lo stesso soggetto. In questo caso ciotole di materiali diversi, di vario formato ma sempre contenitori di quantità misurate.

Recipienti di pensieri di modesta entità quasi impercettibili, ma misurabili. Immersioni invisibili che rendono evidente la modalità con la quale sono state create: come un taccuino, un appunto per un romanzo o un’idea che perseguita l’artista impedendogli di pensare ad altro. La mostra sarà visitabile nelle sale espositive di Via Covour fino al 14 novembre.


Sostieni ArezzoTV

980x280 ArezzoTV Spazio