Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

 Il furgone con targa polacca, alla cui guida era un 33enne, è stato fermato in Autostrada.
Dopo avergli chiesto il documento di trasporto, che peraltro non era compilato regolarmente, i poliziotti hanno voluto accertarsi che il carico trasportato corrispondesse effettivamente a quello riportato sulla bolla.


Una volta aperto il portellone posteriore, sono saltate fuori numerose scatole contenenti scarpe da ginnastica a marchio Nike. I poliziotti, insospettiti sia da un forte odore di mastice, hanno richiesto l’intervento di un responsabile per la sicurezza di produzione di Nike, ed è stata accertava la falsità di tutte le 1.344 paia di scarpe contenute nel vano, che sono state sequestrate per la confisca.
Il carico sul mercato avrebbe fruttato oltre 133mila euro. Il cittadino polacco è stato denunciato per il reato di ricettazione.


Sostieni ArezzoTV

980x280 ArezzoTV Spazio