Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Inchiesta Keu: Presto la bonifica dei siti inquinati Inchiesta Keu: Presto la bonifica dei siti inquinati Inchiesta Keu: Presto la bonifica dei siti inquinati

Sono due i siti interessati dalla presenza di concentrazioni inquinanti di Keu (ma anche arsenico) nel comune di Bucine in provincia di Arezzo che saranno oggetto di una bonifica. 

La loro presenza è stata rilevata nell'ambito dell'inchiesta fiorentina sulla presenza di questi inquinanti in diversi siti toscani

In provincia di Arezzo si tratta di un cantiere privato in cui sono in costruzione alcune villette, un altro ospita un impianto di frantumazione inerti, a cui nel frattempo è stata revocata l'autorizzazione. 

E' stato ribadito che non ci sono contaminazioni delle acque nei pressi dei siti in cui è stato rintracciato il miscelato di Keu. E il sindaco di Bucine, Nicola Benini, fa sapere che "durante questa settimana è previsto un nuovo incontro dei tecnici che si dovranno occupare del percorso di bonifica". A breve, quindi, dovrebbero essere comunicati tempi e modi della messa in sicurezza dei siti in cui, oltre al Keu (inerte finale derivante dal trattamento dei fanghi prodotti dagli scarti della concia delle pelli), sono state trovate anche concentrazioni oltre la norma di arsenico.

Entrambi saranno bonificati e, come puntualizza il sindaco Benini, "gli interventi saranno coordinati dal gruppo che vede impegnati tecnici di Regione, Arpat e Comune. L'ultimo incontro c'è stato la scorsa settimana, questa ce ne sarà un altro". Nel caso delle villette è stata registrata anche la disponibilità della proprietà nel fare quanto necessario. Per quel che riguarda l'altro sito, l'intervento sarà a cura della Regione Toscana.


Sostieni ArezzoTV

980x280 ArezzoTV Spazio