Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Arezzo, seconda multa per il gestore della piscina che non chiede il green pass Arezzo, seconda multa per il gestore della piscina che non chiede il green pass Arezzo, seconda multa per il gestore della piscina che non chiede il green pass

Nuovo controllo alla piscina comunale di Arezzo, dopo che il gestore aveva annunciato deliberatamente di non chiedere il green pass all’entrata. “Non farò discriminazioni – aveva detto Valter Magara all’AGI – chiederò a chi entra e vuole usufruire della piscina solo il certificato medico di buona salute.” Una posizione che l’amministrazione comunale di Arezzo, proprietaria dell’impianto, sta tollerando, ma solo per il momento. La polizia municipale aveva già comminato una prima multa poche settimane fa e adesso in un controllo congiunto di Pm, Polizia di Stato e Pisll della Asl (Prevenzione, igiene e sicurezza sui luoghi di lavoro) c’è stata la seconda multa al gestore. Le forze dell’ordine ed il personale Asl si sono recati nella struttura che si trova adiacente allo stadio comunale ed hanno elevato multe da 400 euro al gestore e ad altri presenti per violazioni riguardanti la normativa sul green pass. Quindici giorni fa era arrivata anche la multa per la piscina di Foiano della Chiana, sempre gestita dalla Chimera Nuoto. Sull’episodio interviene anche il sindaco di Arezzo, Alessandro Ghinelli. “Spero che il gestore si metta in regola – ha detto Ghinelli all’AGI – è una legge dello Stato e va rispettata. In caso contrario alla terza multa la piscina sarà chiusa temporaneamente." L’amministrazione comunale ha una convenzione con l’attuale gestore e il suo proseguo potrebbe essere messo in discussione. “Vedremo – afferma ancora Ghinelli – spero che tutto torni nelle regole, altrimenti dovremo parlare con il gestore anche di questo aspetto.”


Sostieni ArezzoTV

980x280 ArezzoTV Spazio