Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Formalizzata la consegna dei lavori per lo stabile dell'ex asilo di via Fabio Filzi ad Arezzo, ma ancora non c'è la buona notizia perché la ditta non si è presentata. In questo stabile, come tutti sanno, dovrà sorgere il nuovo comando della polizia municipale di Arezzo. La ristrutturazione è attesa ormai da anni dalla popolazione, soprattutto i residenti della zona che assistono giornalmente ad un via vai di persone legate spesso al mondo dello spaccio di droga. L'ultimo episodio spiacevole un incendio all'interno del cortile dell'ex asilo che solo per un tempestivo intervento dei Vigili del Fuoco di Arezzo ha evitato il peggio. La notizia in merito alla partenza dei lavori emerge durante il dibattito del consiglio comunale. E' stato Alessandro Caneschi del partito democratico a porre la questione: "il problema del degrado in via Filzi continua, i lavori all'immobile dove sorgerà la futura sede della PM non sono ancora cominciati nonostante i proclami dell'amministrazione. Chiediamo ufficialmente che sia comunicata la data precisa di inizio degli stessi". Gli ha risposto l'assessore Marco Sacchetti, collegato da remoto: "il 27 settembre, sulla base del codice degli appalti, è stata formalizzata la consegna dei lavori e da qual giorno decorrono i 330 giorni previsti per la loro esecuzione. A oggi l'impresa non si è presentata. Sono fiducioso che lo farà a breve. A essa spetta peraltro la messa in sicurezza dell'area di cantiere". I termini di legge indicano in 10 i giorni il lasso di tempo entro il quale la ditta può presentarsi. Tre sono già trascorsi.


Sostieni ArezzoTV