Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Si era rivolto alla giustizia perché uno dei due genitori era contrario alla vaccinazione, adesso un minore aretino ha potuto vaccinarsi grazie ad un pronunciamento del giudice tutelare. E' la prima volta che accade, ci racconta l'avvocato Gianni Baldini a cui il 17enne aretino si era rivolto. Il padre era favorevole alla vaccinazione anti covid, la madre contraria. La soluzione extragiudiziale, tentata dall'avvocato, non si era concretizzata e così il caso è finito in Tribunale. Il giudice tutelare Cristina Colombo, sentite le parti, ha deciso di autorizzare con una sentenza la vaccinazione per il ragazzo. Vaccinazione che il giovane ha già effettuato, ci conferma l'avvocato Baldini.


Sostieni ArezzoTV