Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

La Polizia di Stato di Arezzo, nella tarda serata del 18 agosto, in autostrada del sole, nei pressi del casello di Chiusi (SI), ha intercettato ed arrestato un albanese trentatreenne risultato residente a Novara.

Erano circa le 22.00 quando una pattuglia, mentre percorreva la carreggiata nord dell’A1, superava una Citroen con targa italiana con il solo conducente a bordo che, alla vista dell’auto della Polizia, mostrava un atteggiamento elusivo che insospettiva gli agenti.

I poliziotti, quindi, imponevano l’alt al conducente e, considerate le contraddizioni in cui cadeva l’albanese, eseguivano una perquisizione che permetteva di rinvenire, dentro al cofano motore e sotto lo sgocciolatoio del parabrezza, un bilancino di precisione e numerosi involucri di cellophane risultati poi contenere sostanza stupefacente di vario tipo: 4 di cocaina, 2 di marijuana e 1 di hashish per un totale di 700 grammi.

L’albanese quindi veniva arrestato e condotto in carcere, la droga e l’auto invece venivano sequestrati per la successiva confisca.

Durante le fasi dell’arresto il fermato confessava agli agenti che stava portando lo stupefacente al Rave Party in corso di svolgimento nel viterbese.


Sostieni ArezzoTV