Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Grazie al nostro lavoro, la |revisione dello Statuto della Regione Toscana è stata rinviata. Un |tentativo di modifica che volevano affrontare direttamente in Aula senza passare dalle Commissioni, teso solo ad aumentare di cinque posizioni i ruoli di governo regionale.

È una notizia positiva: un |rinvio necessario e auspicato dopo l'allarme che avevo lanciato la |scorsa settimana al termine della Conferenza di programmazione dei |lavori-. Lo annuncia Stefano Scaramelli, presidente del gruppo Italia |Viva e vice presidente del Consiglio regionale.

E' una battaglia politica che abbiamo portato avanti, e vinto, con la|civiltà delle nostre idee e la fermezza delle posizioni. Oggi la |riforma dello Statuto è stata fermata-, dichiara Scaramelli.

Della vicenda se ne riparlerà quindi a settembre. Per Scaramelli, questi sono i giorni per affrontare temi importanti e non l'aumento degli incarichi di governo. Dobbiamo affrontare i cofinanziamenti comunitari, le risorse per l'economia, trovare nuove e più risorse per la sanità, affrontare il piano dei rifiuti. Avevo chiesto di parlare |di questi temi. Ci sarà tempo e modo di affrontare il tema delle postazioni politiche sul quale non c'è stata condivisione né |partecipazione, forse perché non ce ne è necessità. Abbiamo avuto il |coraggio di dire no a questa riforma lo scorso autunno, poi in |febbraio, e tutt'ora diciamo ancora di no. A settembre ci sarà tempo e il modo di affrontare la discussione sullo Statuto, magari allargandola |al tema del sistema elettorale e non al mero aumento dei posti di |governo. Le modifiche statutarie devono trovare - conclude Scaramelli - una larga partecipazione e condivisione, a partire dalle forze di maggioranza.


Sostieni ArezzoTV