Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Arezzo è a digiuno forzato di Giostra del Saracino ormai da un anno e mezzo. Anche l'edizione di giugno come sappiamo non si correrà per via delle norme anti-covid.

La nostra emittente ha anche fatto un giro con le sue telecamere con una trasmissione condotta da Marco Capulli per capire come i quartieri si stiamo comunque preparando nei campi gara e stiano gestendo questo difficile momento.

In questi giorni ci sono alcune ipotesi che circolano nei corridoi dei ben informati su quando e come recuperare le edizioni di cui la pandemia ci ha privato.

Nulla di ufficiale e nemmeno di ufficioso, ma solo “voci di corridoio”che parlerebbero della possibilità di tornare a corre Giostra l'ultima domenica di Agosto come recupero dell'edizione di giugno 2021 e poi a settembre l'edizione che era normalmente in calendario.

Questo permetterebbe un risparmio importante di soldi e tempo sotto il profilo della preparazione della lizza e delle tribune in Piazza Grande.

L'ipotesi è ancora lontana, ma pare che sia stata presa in considerazione qualora ovviamente i Dpcm di Mario Draghi lo consentano. Quello in scadenza il 31 luglio e che riguarda proprio le manifestazioni potrebbe essere prolungato oppure, come molti sperano, modificato.

Una cosa appare certa. Il popolo della Giostra difficilmente accetterà un'edizione a porte chiuse, senza pubblico, senza il calore degli aretini.

Come si suol dire, chi vivrà vedrà.


Sostieni ArezzoTV