Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Arezzo: Saione e Campo di Marte sotto la lente dei CC Arezzo: Saione e Campo di Marte sotto la lente dei CC Arezzo: Saione e Campo di Marte sotto la lente dei CC

Controlli intensificati da parte dei Carabinieri della Compagnia di Arezzo durante le festività pasquali. In particolare le pattuglie si concentreanno nelle zone di Saione e Campo di Marte.

Il dispositivo riguarda il contrasto dei reati contro il patrimonio, lo spaccio di sostanze stupefacenti e l’abuso di sostanze alcoliche tra i più giovani. Un focus ulteriore è stato rivolto al rispetto della normativa per il contenimento della pandemia da COVID 19.

Già nel pomeriggio del 2 aprile numerose pattuglie e personale del Nucleo Cinofili hanno concentrato i loro controlli nei confronti di soggetti pregiudicati e sottoposti a misure limitative della libertà personale, sulla vigilanza delle aree solitamente presidiate da soggetti dediti allo spaccio e all’uso di sostanze stupefacenti e sui controlli della circolazione stradale sulle principali vie cittadine.103 le persone controllate ed identificate e 35 automezzi.

Sono state effettuate 10 perquisizioni e contestate 4 infrazioni al Codice della Strada.

In totale sono state denunciate 15 persone.

Di questi, un 25enne aretino è stato trovato in possesso di 15 grammi di marijuana custoditi all'interno della propria autovettura e di ulteriori 20 grammi nascosti a casa.

Il controllo nelle zone Saione e Campo di Marte ha portato al deferimento di 5 stranieri risultati essere sottoposti al Foglio di Via Obbligatorio dal Comune di Arezzo per 3 anni e di altri 2 perché irregolarmente presenti sul territorio italiano.

In materia invece di controlli anticovid specie tra i più giovani sono state elevate 18 contravvenzioni e 5 denunce per ubriachezza molesta.

L’attività del controllo straordinario del territorio continuerà durante tutto il periodo pasquale affinché la cittadinanza possa trascorrerlo nella maniera più serena possibile nel rispetto delle vigenti restrizioni sanitarie.


Sostieni ArezzoTV