Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Sono 11 le persone contagiate a causa di un focolaio covid che si è sviluppato all'interno del reparto di geriatria dell'ospedale San Donato di Arezzo.

I primi contagi, 3 i degenti positivi, erano stati riscontrati lo scorso 26 febbraio. Il reparto era stato messo in quarantena dalla Asl Toscana Sud Est ed era iniziata le serie di tamponi a cui erano stati sottoposti sia gli operatori che i degenti. Altri quattro pazienti erano risultati positivi il giorno seguente assieme ad un operatore sanitario. Oggi sono 11 in tutto le persone positive, 9 pazienti e due operatori sanitari.

I positivi sono stati trasferiti nella degenza Covid. I pazienti negativi vengono sottoposti a tamponi di controllo ogni 48 ore.

In un caso, il primo paziente risultato positivo, è stata riscontrata la presenza di variante brasiliana, per gli altri pazienti sono in corso i controlli.

“In questo momento il reperto di giriatria continua la suta quarantena i pazienti vengono costantemente controllati. Siamo in attesa della verifica definitiva del sequenziamento dei tamponi per capire se, dopo il primo caso che era chiaramente una variante brasiliana, anche gli altri abbiamo contratto la variante che spiegherebbe la rapidità di contagio tipica delle varianti.”


Sostieni ArezzoTV