Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Il comune di Sansepolcro continua a preoccupare sul fronte dei casi covid.

"Oggi nel nuovo report della Asl Toscana Sud Est sono segnalati altri 15 positivi." Così riferisce l'ufficio stampa dell'ente.

Un numero quindi molto importante. Si tratta di pazienti individuati con il tracciamento tradizionale, quindi tamponi che non rientrano nel progetto “Territori sicuri” voluto da Regione e Asl ed iniziato poche ore fa.

Come sappiamo Sansepolcro ha già registrato un forte incremento dei casi e due casi di varianti covid, nello specifico brasiliana ed inglese.

La vicinanza poi con la zona rossa di Perugia e con l'Umbria di certo espone questo territorio ad ulteriore contagio.

Il sindaco Mauro Cornioli ha sempre ribadito di non voler percorrere la strada di un mini lock down, come è avvenuto a Chiusi in provincia di Siena, anche se questa sembra essere la soluzione adottata in tutta Italia. Lo screenig di massa andrà avanti per tutta la settimana, l'adesione della popolazione è altissima. Si possono prenotare anche gli studenti che non sono residenti a Sansepolcro, ma che frequentano gli istituti del comune della Valtiberina.

Se i dati verranno confermati, al termine degli screening potrebbe essere testata circa la metà della popolazione.


Sostieni ArezzoTV