Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Continua il progresso e la ricerca per un'agricoltura sempre più sostenibile.
Dopo le testimonianze scientifiche sull’impiego del Distillato di Legno BioDea e le testimonianze di chi lo ha utilizzato in agricoltura raccontate nel 2020, tornano gli appuntamenti ospitati dall'Accademia dei Fiosiocritici a Siena.
Il primo workshop di questo 2021 è in programma venerdì 12 febbraio e sarà sia in presenza che a distanza.
Oggi è più che mai urgente il tema di un agricoltura che consenta il rispetto per l’ambiente e al tempo stesso la produzione di prodotti destinati all'alimentazione privi di sostanze dannose.
Ad approfondire i benefici dell'impiego del distillato di legno e del biochar Biodea, ci saranno come sempre esperti del settore e aziende che con le loro testimonianze ci faranno vedere e capire gli effetti nelle varie colture.
In particolare in questa sessione sarà approfondito l'impiego nelle coltivazioni di tabacco e nel settore vitivinicolo.Il workshop prenderà il via alle 10:30 con i saluti istituzionali.
Per cominciare quello del Presidente dell’Accademia dei Fisiocritici, a seguire Chiara Innocenti Presidente Provinciale CIA di Arezzo e titolare della Azienda Agricola Tunia e ancora Mario Braga Presidente Nazionale di CNPAPAL (Consiglio Nazionale Periti Agrari e Periti Agrari Laureati.
A chiudere i saluti iniziali sarà Francesco Barbagli, fondatore della Rete BioDea.



Al termine del suo intervento un video introduttivo porterà i partecipanti nel mondo Biodea, fatto di ricerca, passione e continuo confronto con il mondo scientifico.
Sarà quindi la Prof. ssa Stefania Tegli, professore associato di Patologia vegetale dell'Università di Firenze, responsabile del Laboratorio di Patologia Vegetale Molecolare (LPVM) del Dipartimento di Scienze delle produzioni Agroalimentari e dell’Ambiente (DISPAA), titolare di corsi d'insegnamento per Corsi di Laurea in Biotecnologie agro ambientali e Laurea Magistrale in Biotecnologie per la Gestione Ambientale e l'Agricoltura sostenibile relativi alla Patologia vegetale molecolare per ricerca, sviluppo e applicazione di molecole e strategie eco sostenibili per la difesa delle piante dalle malattie.
Il suo intervento verterà su “Potenzialità del Distillato di legno quale approccio eco sostenibile alla difesa del Tabacco”.
A seguire l'esperienza all'interno dell'azienda Tunia, Azienda Vitivinicola Biologica.
Toccherà quindi al Dott. Mauro Eugenio Maria D’Arcangelo ricercatore presso il CREA di Arezzo.
Al suo attivo una Laurea in Scienze Agrarie presso l’Università degli studi di Perugia, una specializzazione in Fitopatologia presso l’Università degli studi di Bologna, svolge attività di ricerca dal 1999 presso il Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’economia agraria (CREA).
Nei suoi impegni c'è lo studio di nuove modalità e di nuovi prodotti da utilizzarsi nella protezione delle vite con particolare attenzione ai moderni DSS (Sistemi di supporto Decisionale) e nuove principi attivi per la conduzione ragionata e sostenibile del vigneto.
Fitopatologo e Fitoiatra, ha pubblicato diversi articoli su riviste nazionali ed internazionali partecipando attivamente alla vita di diverse società scientifiche.
La sua relazione avrà per titolo “Primi risultati dell'impiego del Distillato di Legno BioDea sul vigneto per l'anno 2020”.
Simone Zucchetti porterà invece l'esperienza all'interno della Soc. Agr. San Ferdinando ed a seguire l'esperienza all'interno dell'Azienda Vitivinicola Fornello.
Sarà quindi la volta del Prof. Bonanomi Giuliano dell'Università di Napoli che ci parlerà di “Biochar: effetti sui patogeni delle colture”
Al termine del workshop sarà possibile anche effettuare alcune domande ai relatori per approfondire gli argomenti trattati.

Vi ricordiamo che potete seguire a questo link www.biodea.bio/partecipa-all-evento/


Sostieni ArezzoTV

980x280 ArezzoTV Spazio