Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Covid, a Bibbiena 80 nuovi casi da inizio anno. Vagnoli: “basta assembramenti con parenti” Covid, a Bibbiena 80 nuovi casi da inizio anno. Vagnoli: “basta assembramenti con parenti” Covid, a Bibbiena 80 nuovi casi da inizio anno. Vagnoli: “basta assembramenti con parenti”

Ieri il comune di Bibbiena ha battuto tutti i comuni della provincia, compreso Arezzo, per i nuovi casi di covid19 che sono stati ben 23.

Il Sindaco Filippo Vagnoli ha voluto però fare un’analisi attenta sui numeri per spiegare ai suoi cittadini e al Casentino la necessità di rispettare le regole, ma soprattutto di evitare assembramenti familiari, motivo di questa nuova impennata che sembra portare concretamente sul territorio quella che finora era solo un’ipotesi sulla terza ondata.

Da inizio anno sono infatti 80 i nuovi casi registrati nel comune. Di questi 50 sono divisi per circa 15 famiglia, con una media di 3 contagi per nucleo familiare.

Altri 30 invece sono legati alla Rsa di Serravalle. Qui il Covid-19 ha colpito ospiti, operatori e familiari di operatori.


Sostieni ArezzoTV