Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Centrale unica di risposta: passaggio dal 118 al 112 per il distretto telefonico del Valdarno Centrale unica di risposta: passaggio dal 118 al 112 per il distretto telefonico del Valdarno Centrale unica di risposta: passaggio dal 118 al 112 per il distretto telefonico del Valdarno

E’ stata attivata la nuova centrale unica di risposta (CUR). Progressivo addio al 118 e ingresso del 112. Questo è il nuovo numero che è adesso attivo nelle province di Firenze e Prato. E, per quanto riguarda quella di Arezzo, solo nel Valdarno, cioè nella zona che ha lo 055 come prefisso telefonico. Il servizio si estenderà progressivamente in tutta la Toscana entro la fine del mese di aprile 2021. Per il distretto 0575, il graduale passaggio dal 118 al 112 è previsto nel mese di febbraio. In questa prima fase di attuazione resteranno comunque attivi i "vecchi numeri" di soccorso, in questo caso il 118, per permettere una graduale diffusione del numero unico. La CUR 112 – come ricorda la Regione Toscana - coordina tutte le chiamate di soccorso ed è un “filtro” tra il cittadino che segnala una situazione di emergenza e le attuali 80 centrali operative di secondo livello (Carabinieri, Polizia di Stato, Vigili del Fuoco ed Emergenza Sanitaria) presenti sul territorio regionale. E’ possibile richiedere soccorso non solo con una telefonata: tra i servizi c’è infatti l’e-call, cioè la chiamata di emergenza automatica che parte da veicoli oggetto di incidente omologati a partire da aprile 2018. Sono disponibili inoltre servizi quali la traduzione multilingua, il supporto all’utente ipovedente o con ridotte capacità d’ascolto e l’AppWhere Are U, già da ora scaricabile sul proprio smartphone per testarla. Si tratta di un’App per l’emergenza collegata alla Centrale Unica di Risposta del NUE 1-1-2 Toscana, che permette di effettuare una chiamata di emergenza con il contestuale invio della posizione del chiamante.


Sostieni ArezzoTV