Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

"Amare è un’altra cosa". Cinquanta artisti espongono a favore di Pronto Donna "Amare è un’altra cosa". Cinquanta artisti espongono a favore di Pronto Donna

L'associazione culturale Art-Ecò di Arezzo diretta dalla pittrice Mariangela Baldi promuove la mostra collettiva on line “Amare è un’altra cosa”, che coinvolge 50 artisti da tutta Italia.

L’evento è in favore dell’associazione Pronto Donna, organizzazione nata nel 1989, formata da volontarie che operano in rete con altre associazioni e istituzioni per offrire tutela alle donne che subiscono violenza di genere. Pronto Donna risponde a richieste di aiuto e sostegno da parte di persone in difficoltà, avvalendosi anche della collaborazione di professioniste quali legali e psicologhe.

L’associazione offre inoltre uno spazio dove le donne possono confrontarsi con il problema della violenza e un luogo di ascolto e di sostegno concreto alle loro scelte per costruire un percorso di libertà.

Le opere esposte hanno come filo conduttore il mondo femminile e la violenza di genere, ma sono eseguite con vari stili e tecniche. Tutti i lavori potranno essere visionati fino al 31 dicembre 2020 nelle pagine facebook di Art-Ecò e Pronto Donna, e nel sito di quest’ultima www.prontodonna.it.

Le opere sono in vendita e il 40% del ricavato verrà devoluto alle attività del centro antiviolenza.


Sostieni ArezzoTV