Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Tragedia in A1, chiusa inchiesta sul padre: omicidio stradale plurimo Tragedia in A1, chiusa inchiesta sul padre: omicidio stradale plurimo Tragedia in A1, chiusa inchiesta sul padre: omicidio stradale plurimo

Era il 5 giugno 2020. Un tremendo schianto lungo l'Autostrada del Sole, all'altezza di Badia al Pino, quattro persone persero la vita, una bimba di appena sei mesi, il fratello di 10 anni e i loro nonni cinquantenni.

Adesso la procura di Arezzo ha chiuso l'inchiesta. Omicidio stradale plurimo è l'accusa per il conducente dell'auto, Emil, 30enne rumeno, che per un colpo di sonno perse la guida del mezzo sulla sud.

Le immagini, riprese dalle telecamere dell’Autostrada, mostrarono infatti che il van che improvvisamente imboccò la corsia che immette nella piazzola di sosta e finì per schiantarsi contro un Tir in sosta.


Sostieni ArezzoTV