Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

L'ospedale San Donato di Arezzo rafforza la sua risposta anti Covid. Il blocco malattie infettive e pneumologia aumenterà di 40 posti letto: sono già stati allestiti e saranno progressivamente attivati 4 nuovi moduli da 10 che consentiranno di arrivare ad un totale di 123 posti letto. Terapia intensiva è arrivata a 3 moduli da 6 posti, una parte dei quali sono stati ricavati all'interno del blocco operatorio. Al San Donato si sta quindi lavorando alla riorganizzazione delle aree di degenza chirurgiche che verranno allestite in due grandi moduli al terzo e al quinto piano del primo settore, con accesso diretto dall’ingresso principale. Un progetto che si associa alla contrazione delle attività chirurgiche e che quindi vede adesso la Asl Tse esplorare e valutare possibili collaborazioni con il privato accreditato. 

Sostieni ArezzoTV