Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

morti per il Covid-19 saranno ricordati con una lapide a Castiglion Fiorentino. La decisione dell'amministrazione comunale è diventata realtà nelle ultime ore e una lapide è stata apposta all'ingresso del cimitero comunale. Sono diciotto le persone decedute durante la pandemia.

Di seguito le parole del sindaco Mario Agnelli. “A perenne ricordo dei miei concittadini defunti da marzo ad aprile di quest'anno a cui non fu possibile celebrare neanche i funerali e per i quali non furono affissi neanche i manifesti funebri a causa del lockdown ho deciso di dedicare loro una lapide all'ingresso del Cimitero del Capoluogo. Mi auguro fortemente che non sia più riproponibile una misura restrittiva del genere, disposta da qualunque Presidente del Consiglio o Governatore di turno. L'estremo saluto ai nostri cari rivolto in qualunque forma è un diritto di cui nessuno ci dovrà privare. Avvicinandosi alla commemorazione dei defunti ci è sembrato giusto e doveroso ricordare questi cittadini che non hanno potuto avere esequie. Mi auguro che una situazione del genere non si ripeta. Penso che privare le famiglie di questa possibilità sia stato lesivo anche della dignità delle persone. A perenne memoria abbiamo realizzato questa simbolica lapide per ricordarle, visto, tra l’altro, che al tempo non erano consentite nemmeno le affissioni”.


Sostieni ArezzoTV