Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Il turno di ballottaggio che dovrà eleggere ad Arezzo il nuovo sindaco tra Alessandro Ghinelli e Luciano Ralli si terrà dunque domenica 4 e lunedì 5 ottobre 2020. 

I componenti dei seggi restano gli stessi del primo turno. Presidenti, segretari e scrutatori dovranno ripresentarsi sabato (3 ottobre alle 16) nelle rispettive sedi assegnate per l'insediamento. Le stesse sedi, tutte scuole, torneranno alla loro funzione mercoledì 7 ottobre. 

Si voterà domenica 4 dalle 7 alle 23 e lunedì 5 ottobre dalle 7 alle 15. Il sistema di video-controllo per l’accesso alla zona a traffico limitato di tipo A e B sarà disattivato per consentire agli elettori di recarsi tranquillamente nelle sezioni.

La scheda per il ballottaggio contiene il nome ed il cognome dei due candidati che hanno ottenuto il maggior numero di voti al primo turno. Sotto il loro nome anche il simbolo delle liste che li hanno sostenuti, ma questa volta il voto si esprime solo tracciando un segno sul riquadro che comprende il nome dei due candidati. Non è ammesso il voto disgiunto.

Vince chi porta a casa il numero più alto di voti validi.

Nessun problema per la tessera elettorale: chi si accorgesse all’ultimo momento di averla smarrita o ha esaurito gli spazi per il timbro della sezione, può recarsi allo Sportello Unico che rimarrà aperto anche per tutta la durata delle operazioni di voto.


Sostieni ArezzoTV