Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

In Italia siamo al 40%, In Toscana non si arriva al 50% degli aventi diritto.

Questi i numeri dell'affluenza al voto alle 23:00 del primo election day in cui gli italiani, i toscani e gli aretini erano chiamati al voto. Si vota fino alle 15:00 del 21 settembre.

Gli italiani sono chiamati ad esprimersi sul referendum costituzionale sul taglio dei parlamentari, i toscani devono eleggere il nuovo presidente della Regione ed il consiglio regionale e gli aretini, i soli residenti nel comune di Arezzo, il sindaco e la composizione del consiglio comunale.

Con mascherine, distanziamento, file e gel igienizzante, alle 23 del 20 settembre avevano votato il 47,26% degli aretini.

Cinque anni fa invece, quando sia alle regionali che alle comunali di Arezzo, si votò in un unico giorno, la percentuale degli aventi diritto al voto alle stessa ora era 57,43% nel comune capoluogo.

In Toscana, sempre alle 23 del 20 settembre, si erano recati alle urne il 47,68% degli aventi diritto.

Tutti i candidati alla corsa per sindaco di Arezzo hanno deciso di recarsi alle urne nel primo dei due giorni di votazioni.


Sostieni ArezzoTV