Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

L’operazione è volta a incrementare la dotazione patrimoniale di Green Arrow Capital con capitale istituzionale al fine di cogliere eventuali opportunità di consolidamento del settore del private equity e del private debt.

 In rampa di lancio Green Arrow Capital ha, inoltre, dei nuovi fondi che investiranno nelle aree più produttive del territorio, inizialmente attraverso il comparto del Private Debt di GAC e a seguire con quello del Private Equity.  Attraverso un decimo fondo, e tra i più grandi in termini di target di raccolta, sarà inoltre possibile dare impulso a investimenti in grandi opere di interesse pubblico nelle aree di reale necessità per il Paese.

 Eugenio de Blasio, fondatore e CEO di Green Arrow Capital, ha commentato: “Siamo molto soddisfatti dell’ingresso nel nostro azionariato di una delle più grandi banche italiane, che ha saputo imporsi tra i player di riferimento, un fattore che ci accomuna. E’ una operazione che ci rende particolarmente orgogliosi anche per la sua eccezionalità, un intesa fortemente voluta e portata a termine nonostante il lockdown vissuto dal Paese, un segnale forte di ottimismo in un momento di incertezza mondiale. E siamo certi che l’operazione sarà apprezzata anche dai nostri investitori”.
 
Luisa Todini, Partner e Presidente di Green Arrow Capital ha aggiunto: “Oggi rappresentiamo una unicità nel panorama degli investimenti alternativi, siamo cresciuti rapidamente grazie alle nostre skills, l’unione di competenze, professionalità, trasparenza, governance, innovazione, ma anche vicinanza e attenzione al cliente, alle aziende ed all’investitore. E l’ingresso di un partner d’eccellenza che ha creduto nel nostro progetto non potrà che dare nuovo impulso alla nostra leadership”.
                                              
Vincenzo De Falco, Head of Investment Banking di UBI Banca ha commentato: “Abbiamo trovato in GAC un team di grande qualità, con un interessante progetto di crescita e una strategia di investimento multi comparto coerente con i nostri obiettivi di aumentare l’esposizione all’equity in piattaforme di investimento diversificate e che hanno a cuore il tema della sostenibilità”.
 
L’operazione è stata seguita lato UBI Banca da Massimo Vuillermin, che nell’ambito del Corporate & Investment Banking segue gli investimenti in Private Equity, assistito dal team legale e M&A interno; mentre lato Green Arrow Capital  è stata assistita da Carmelo Recupero, General Counsel di GAC e da Legislab tramite il Managing Partner Piergiorgio Mancone.


Sostieni ArezzoTV