Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Inchiesta Tpl, indagato il governatore della Toscana Enrico Rossi Inchiesta Tpl, indagato il governatore della Toscana Enrico Rossi Inchiesta Tpl, indagato il governatore della Toscana Enrico Rossi

Il governatore toscano Enrico Rossi è indagato a Firenze. Sarebbe turbativa d'asta, l'accusa contestata dalla Procura di Firenze nell'ambito dell'inchiesta per la gara regionale per il trasporto pubblico locale, un bando da 4 miliardi per 11 anni vinto da Autolinee toscane spa, del gruppo francese Ratp. Il reato sarebbe contestato in relazione a un'intervista rilasciata da Rossi nel novembre del 2015, nella quale commentava l'aggiudicazione ad Autolinee nonostante la gara non fosse ancora terminata.

Assieme al governatore Rossi sono indagate altre sei persone, due funzionari della Regione e quattro componenti della commissione giudicante. Le accuse ipotizzate a vario titolo falso, abuso di ufficio, turbativa d'asta, induzione a promettere o dare utilità.


Sostieni ArezzoTV