Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Si riaccendono i riflettori sul caso di Guerrina Piscaglia, la 50enne di Cà Raffaello scomparsa da cada il primo maggio del 2014 e per il cui omicidio ed occultamento del cadavere è in carcere Padre Gratien Alabi, all'epoca dei fatti parroco del paese che si trova nel comune di Badia Tedalda, condannato oggi a 25 anni di carcere.

Tra queste montagne che congiungono la Toscana e l'Emilia Romagna nella riserva naturale dell'Alpe della Luna, alcuni escursionisti hanno ritrovato ossa umane all'interno della grotta

della Tabussa.

I resti sono stati prelevati lo scorso lunedì dai carabinieri del nucleo operativo di Sansepolcro. Saranno adesso inviati ai laboratori del Ris di Roma con l’obiettivo di verificarne la compatibilità con il dna della casalinga di Ca’ Raffaello.