Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Arezzo, Casa Pia: "Noi soli a gestire l'emergenza". D'Urso: "la responsabilità è del Comune" Arezzo, Casa Pia: "Noi soli a gestire l'emergenza". D'Urso: "la responsabilità è del Comune" Arezzo, Casa Pia:

“La prima osservazione è che si tratta di una RSA a gestione comunale dove la responsabilità è del soggetto gestore e non certo della ASL.”

Inizia così la risposta di Antonio D'Urso direttore generale della Asl Toscana Sud Est, giunta alla nostra redazione in merito alla polemica della presidente della Casa Pia “Asp Fossombroni” di Arezzo durante la diretta del sindaco Alessandro Ghinelli.

Il forte ritardo nella consegna delle risposte dei tamponi e l'autogestione dell'unico ospite positivo, erano l'oggetto della presa di posizione della presidente della Rsa aretina.
“Inoltre il caso segnalato dalla Presidente - prosegue un ospite asintomatico che non avrebbe dovuto secondo le indicazioni ministeriali ma a cui la ASL lo ha fatto proprio perché soggetto fragile estendendo spontaneamente il criterio ministeriale.
Il soggetto peraltro era ed è rimasto asintomatico.
Se la ASL non avesse effettuato questa attività di prevenzione è di tutta evidenza che gli effetti sarebbero stati ben peggiori. Comunque Ieri sono stati effettuati nuovamente le determinazioni molecolari agli ospiti ed al personale perché - indipendentemente di chi ha la responsabilità della struttura (Comune in questo caso) - abbiamo un interesse comune di ridurre la catena del contagio.
Alla nostra domanda sulle tempistiche di restituzione dei tamponi il direttore risponde che “i tamponi sono continuamente in fase di esecuzione e lettura. Anche il dottor Agostino Ognibene, direttore del laboratorio di analisi dell'ospedale San donato di Arezzo, ha precisato “da venerdì in pari con i tamponi”.”


Sostieni ArezzoTV