Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

I carabinieri del pronto intervento della Compagnia Carabinieri di San Giovanni Valdarno hanno denunciato in stato di libertà un operaio 40enne levanese che è stato fermato e controllato alle 03.00 di notte in Terranuova Bracciolini. Fermato ad un posto di controllo, è risultato sprovvisto dell’autocertificazione, pertanto i militari lo hanno invitato a compilarne una copia sul posto: in essa, l’uomo ha dichiarato di spostarsi tra Terranuova e Levane per comprovate esigenze lavorative, dichiarando di lavorare in una ditta collegata alla moda. Tenuto conto che la ditta è aperta durante il giorno, i militari hanno deferito l’uomo per inosservanza dei provvedimenti dell’autorità, violazione sanzionata con l’arresto sino a 3 mesi, nonché per falsità ideologica commessa da privato in atto pubblico, un delitto punito con la reclusione sino a due anni. I controlli dei militari valdarnesi, così come quelli dell’intera provincia, sul rispetto delle nuove normative per il contrasto del virus COVID 19 continueranno in maniera serrata e puntuale durante tutto l’arco delle ventiquattrore.


Sostieni ArezzoTV